SPORT? SÌ, MA CON LE DOVUTE PROTEZIONI

Non tutti sanno che esistono problematiche particolari che coinvolgono bambini che praticano o che si approcciano allo sport. Si spazia dall’alimentazione corretta, alla postura, alla traumatologia: i traumi, durante la pratica sportiva, si aggirano intorno al 20% del totale e sono più frequenti tra gli 8 e i 20 anni.

Il rischio è chiaramente legato all’uso di oggetti contundenti (mazza, palline…), al raggiungimento di alte velocità (pattinaggio, ciclismo, sci) e al contatto fisico tra i giocatori (basket, rugby). Tuttavia, nelle discipline in cui sono state introdotte apposite protezioni da inserire all’interno della bocca, cioè i paradenti o mouthguard, che siano essi individuali o semi adattabili di nuova generazione, la percentuale di traumi ai denti si è ridotta notevolmente.

La stabilità in bocca e la comodità sono caratteristiche fondamentali per non compromettere il gesto atletico, per questo il maggior comfort si ha con il paradenti individuale, progettato su misura per l’atleta sulla base di impronte prese dal dentista: aderisce perfettamente, è resistente e facilmente adattabile ai cambiamenti dell’arcata (in caso, per esempio, di trattamenti ortodontici). E per renderlo più appetibile è possibile personalizzarlo sia nel colore sia con un eventuale logo.

palla che va in rete