LAVARSI I DENTI? CHE DIVERTIMENTO!

Come insegnare ai nostri piccoli a lavarsi i denti? Trasformando questo momento in un gioco.

Papa e bimbo che si lavano i denti


Nei bimbi più piccoli, infatti, più che la pulizia in sé è importante stabilire un’abitudine di igiene dei denti; instaurata questa, ai più grandicelli è necessario insegnare un corretto uso dello spazzolino, le cui setole devono andare dal rosso (gengiva) al bianco (dente).
I denti vanno lavati dal momento in cui appaiono in bocca usando una semplice garzina e successivamente passando allo spazzolino, che deve avere una testina piccola e setole da morbide a medie.
Ecco qualche trucco, in ordine crescente per età, che potrete adattare al gusto del vostro bambino per rendere divertente il momento di lavarsi i denti.

  • Uno spazzolino a te e uno a me
    Si usano due spazzolini, uno ciascuno, e si fa a turno a lavare i dentini.
  • Io lavo i denti a te e tu li lavi a me.
    Si gioca a lavarsi i denti a vicenda. Se resisterete allo spazzolino che vi verrà infilato in gola o che vi bucherà il palato, mantenendo la concentrazione, riuscirete benissimo a lavare i denti al vostro piccolo!
  • Laviamo i denti al peluche.
    Il peluche preferito può essere usato come “cavia”: il bimbo lava i denti al suo compagno di giochi e voi li lavate a lui in contemporanea.
  • Inventiamo una storia.
    Il vostro bimbo può diventare il protagonista di una bella favola, che però s’interromperà non appena chiuderà la bocca.
  • Vediamo quanti denti ci sono qui dentro...
    Contateli uno per uno mentre spazzolate.
  • La clessidra.
    Il bambino la può usare per lui, oppure la può usare anche il genitore per dare l’esempio e mostrare che quando il tempo sarà scaduto i denti saranno puliti.

Infine un requisito da non dimenticare: tanta, tantissima pazienza!