“LA CURA DEL NERVO” (DEVITALIZZAZIONE)

La Terapia Endodontica o “cura del nervo” è una terapia standardizzata che richiede uno o più interventi a seconda dei casi e che riesce a salvare il dente e a eliminare il dolore senza ricorrere all’estrazione.

DOMANDE FREQUENTI

Fa male? La procedura è indolore perché eseguita sotto anestesia locale. Si può ovviare al fastidio dei giorni seguenti, che si concentra sui tessuti intorno al dente, assumendo antidolorifici.

Un dente devitalizzato può diventare scuro? A volte succede: l’importante è rimuovere completamente il tessuto pulpare e usare una corretta tecnica di otturazione canalare. I denti scuri devitalizzati possono essere schiariti con una tecnica di sbiancamento interno.

È più fragile? Quando si esegue la terapia del nervo si rimuove della dentina, perciò il dente perde una parte della sua struttura e diventa “secco” e meno “elastico” dopo che il fascio vascolo-nervoso è stato rimosso. Nel caso sia sottile o abbia già subito otturazioni estese è consigliabile irrobustirlo con una corona/capsula con o senza perni.

Si può comunque cariare? Sì, come un dente naturale, ma non avendo più sensibilità non si prova dolore. Per questo si consiglia di fare attenzione all’igiene orale e di effettuare periodici controlli dal dentista, evitando così che un’eventuale carie prosegua fino a distruggere tutto l’elemento senza che il paziente se ne accorga.

LE FASI DELLA DEVITALIZZAZIONE fasi della devitalizzazione